Tutto sulla gotta e la sua cura naturale

Persone a rischio di gotta

  • Gli uomini, probabilmente perché dalla pubertà in poi, i loro livelli di acido urico nel sangue sono naturalmente più alti di quelli delle donne. Tuttavia, alla menopausa, le donne hanno livelli di acido urico simili a quelli degli uomini, e il divario di genere si riduce. Prima della menopausa, gli ormoni estrogeni attivano l'eliminazione dell'acido urico da parte dei reni.
  • Individui con una delle seguenti condizioni: malattie renali (calcoli renali, insufficienza renale), pressione alta, sindrome metabolica, diabete, obesità, colesterolo alto o restringimento delle arterie (aterosclerosi).
  • Le persone che prendono alcuni farmaci, come i diuretici e l'aspirina regolare a basso dosaggio.
  • Persone con una storia familiare di gotta. Un problema metabolico ereditato potrebbe portare a un'eccessiva produzione di acido urico nel corpo.

Provate quei rimedi casalinghi naturali che sono noti per essere i migliori:

Rimedi casalinghi per la gotta

Possibili complicazioni della gotta

Oggigiorno è raro, ma se la gotta non viene trattata correttamente, la frequenza degli attacchi e il numero di articolazioni colpite tendono ad aumentare nel tempo. L'artrite può allora diventare cronica in diverse articolazioni (ginocchia, caviglie, polsi, gomiti, ecc.).

Depositi di cristalli possono formarsi sotto la pelle: sono chiamati tofi (o tophus, al singolare). Appaiono sul bordo esterno dell'orecchio, sui gomiti, sulle dita, sulle dita dei piedi e vicino al tendine di Achille. Possono danneggiare i tendini.

Se il trattamento viene trascurato, l'acido urico in eccesso può anche depositarsi nei reni, bloccando i suoi canali sottili e causando calcoli renali o insufficienza renale.

Evoluzione della gotta

Poiché oggi la gotta è meglio conosciuta e ci sono diversi modi per controllarla, la qualità della vita di chi soffre di gotta è migliorata notevolmente. Con una diagnosi e un trattamento precoci, il numero di attacchi può essere ridotto e si possono prevenire danni permanenti alle articolazioni.

Se non trattato, il primo attacco scompare spontaneamente entro 1 o 2 settimane. Durante le prime 24-36 ore, il dolore è intenso. La minima pressione sull'articolazione è insopportabile, e può anche essere impossibile indossare una calza. Tuttavia, se l'attacco viene trattato rapidamente, dura da 1 a 2 giorni. Spesso un nuovo attacco si verifica da 6 mesi a 2 anni dopo. Solo una piccola parte delle persone con la gotta avrà un attacco nel corso della vita.

Diagnosi di gotta

A seconda del caso, è possibile utilizzare uno dei seguenti tipi di test:

  • Campione di sangue: misurazione del livello di acido urico nel sangue (uricemia);
  • Campione di urina: per valutare la quantità di acido urico escreto dai reni;
  • Puntura di liquido sinoviale dell'articolazione colpita: per cercare cristalli di acido urico, per confermare la diagnosi. I cristalli di acido urico non possono essere rilevati dai raggi X o da altri test, ma possono essere visti al microscopio in un campione di liquido sinoviale.

Quale dieta per prevenire e trattare la malattia della gotta?

In passato, osservare la dieta era il modo principale per trattare la gotta. Al giorno d'oggi, poiché alcuni farmaci possono ridurre la concentrazione di acido urico nel sangue, i medici non limitano più necessariamente i loro pazienti a una dieta rigorosa; tuttavia, gli alimenti ricchi di purine aumentano i livelli di acido urico nel sangue, e alcuni dovrebbero essere evitati durante un attacco di gotta.

  • Adattate l'apporto energetico alle vostre esigenze. Se è indicata una perdita di peso, assicurarsi che sia lenta e graduale. Una rapida perdita di peso (o il digiuno) riduce l'escrezione di acido urico da parte dei reni. Puoi usare il nostro test per calcolare il tuo indice di massa corporea (BMI) o scoprire il tuo peso sano;
  • Distribuisci adeguatamente l'assunzione di proteine, grassi e carboidrati;
  • Assumere abbastanza frutta e verdura, che hanno un effetto protettivo contro la gotta (8-10 porzioni al giorno per gli uomini, 7-8 porzioni al giorno per le donne);
  • Evitare o limitare l'assunzione di alcol. Non bere più di 1 bicchiere al giorno e non più di 3 volte a settimana. Nota: le raccomandazioni variano da fonte a fonte. Alcune suggeriscono di ridurre il consumo di birra e di alcolici (per esempio gin e vodka). Bere vino con moderazione (fino a 1 o 2 bicchieri da 5 once o 150 ml al giorno) non aumenterebbe il rischio di gotta;
  • La quantità di alcol che è ben tollerata dalle persone con la gotta può variare;
  • Bere almeno 2 litri di acqua o di bevande (zuppe, succhi, tè, ecc.) al giorno. L'acqua è la scelta preferita.

Nutrizione durante una crisi

Ecco alcuni consigli:

  • Evitare l'alcol o limitarsi a 1 bicchiere al giorno, e non superare i 3 bicchieri a settimana;
  • È una buona idea limitare il consumo di frutti di mare e pesce, che sono alimenti ricchi di purine, soprattutto se uno di questi alimenti è stato notato per scatenare l'attacco;
  • Astenersi dal mangiare cibi che sono molto ricchi di grassi;
  • Bere da 2 a 3 litri di liquidi al giorno, di cui almeno la metà dovrebbe essere acqua;
    Altri cambiamenti nella dieta, che variano da persona a persona a seconda della condizione, possono essere utili. È meglio consultare un nutrizionista per un consiglio individuale.

E il caffè?

Il caffè non dovrebbe essere evitato in caso di gotta, poiché contiene quantità trascurabili di purine. Studi epidemiologici suggeriscono che il consumo regolare di caffè può anche avere un leggero effetto protettivo contro la malattia. Tuttavia, questo non dovrebbe essere visto come un incentivo a bere più caffè.

Una dieta ricca di vitamina C aiuta?

La relazione tra l'assunzione di vitamina C nella dieta e i livelli di acido urico nel sangue è stata studiata in un gruppo di 1387 uomini in Health Professional. Maggiore è l'assunzione di vitamina C, minore è il livello di acido urico. Tuttavia, questo risultato deve essere verificato da ulteriori studi.

Attenzione: Le diete chetogeniche non sono raccomandate per le persone con la gotta. Questo tipo di dieta è particolarmente bassa in carboidrati e alta in grassi. Le diete chetogeniche riducono l'escrezione di acido urico da parte dei reni. Questo è il caso della dieta Atkins, per esempio.

Esiste una vera cura per la gotta?

Attualmente non esiste una cura per la gotta. L'approccio terapeutico agisce su 2 livelli. Esso mira a :

  • Alleviare i sintomi (dolore e infiammazione) di un attacco acuto e interrompere l'attacco con agenti antinfiammatori;
  • Prevenire le recidive e le complicazioni a lungo termine con farmaci che abbassano i livelli di acido urico nel sangue.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.